Reading Time: 5 minutes

Ben ritrovati con la Seconda Parte, continuiamo vedendo ancora la Storia.

Storia

97-99, quando avvenne il picco commerciale

Le vendite nel mercato giapponese continuarono ad aumentare: nell’ottobre del ’97 i Glay pubblicarono il loro album Review-the best of Glay, che vendette 4,87 milioni di copie, battendo il precedente record dei Globe; tuttavia, è stato superato l’anno successivo dall’album dei B’z, B’z the best Pleasure, che vendette 5,12 milioni di copie; il mercato raggiunse il picco nel ’98 registrando vendite per ¥ 670.000.000.000; nel marzo ’99, Hikaru Utada (宇多田ヒカル) pubblicò il suo primo album, First Love, che vendette 7,65 milioni di copie, rendendolo l’album più venduto nella storia delle classifiche Oricon (Automatic https://youtu.be/-9DxpPiE458?si=ZdsdjlFOAQOnKx0W).

Hikaru Utada

Qui abbiamo una prima, interessante, svolta, anche se preferisco considerarla “contaminazione”; infatti alla fine degli anni ’90 si vide la popolarità e ascesa di band che suonavano rock, come Glay, Luna Sea e l’Arc-en-ciel (Japanese: ラルク アン シエル, Hepburn: Raruku an Shieru), la maggior parte delle quali si possono però considerare appartenenti al movimento visual kei (che approfondirò in un altro articolo), anche se in seguito cambiarono il loro stile; a quel tempo, infatti, i musicisti definiti rock giapponesi, stavano assorbendo musica kayokyoku considerata scomparsa: in particolar modo i Glay ebbero successo, ottenendo una massiccia esposizione nei media, paragonabile a quella dei cantanti prodotti da Tetsuya Komuro; nel luglio ’99 i Glay suonarono ad un concerto dinanzi ad un pubblico record di 200 mila persone alla Makuhari Messe (幕張メッセ), che finì nel Guiness World Records come il più grande concerto solista in Giappone; nel luglio ’99, gli Arc-en-ciel pubblicarono due album, Arc e Ray, contemporaneamente e hanno venduto oltre 3,02 milioni di copie, combinate nella prima settimana di uscita; qualche anno prima di questo, precisamente nel settembre ’97, gli X Japan avevano annunciato il loro scioglimento e il loro chitarrista hide morì nel maggio ’98; il suo funerale ebbe una partecipazione record di 50.000 persone, battendo quello di Hibari Misora (美空 ひばり voce dello stile enka); dopo la sua morte, il singolo di hide Pink Spider (Japanese: ピンク スパイダー, Hepburn: Pinku Supaidā https://youtu.be/T71X02irtUQ?si=N_r8vHoM2LvWmRV0) e l’album Ja,zoo sono stati certificati con milioni di copie vendute dalla RIAJ.

hide

Johnny & Associates (株式会社ジャニーズ事務所 Kabushikigaisha Janīzu Jimusho), una celebre agenzia, sì è concentrata sulla produzione di molti gruppi di soli uomini tra cui SMAP ( Japanese: スマップ, Hepburn: Sumappu Can’t Stop!! −LOVING−オリジナル・カラオケ https://youtu.be/zoZuEbJgnts?si=I-fAPzRCOkSZdCXy)  e Arashi (嵐 A・RA・SHI https://youtu.be/evCrxxtslVU?si=1cEeRkD_dz7CxHTp); i primi hanno colpito la scena musicale in modo importante nel ’90 attraverso una combinazione di spettacoli televisivi chiamasi Tarento (タレント) e singoli, con uno dei suoi cantanti, Takuya Kimura (Japanese: 木村 拓哉), che divenne poi un attore popolare comunemente noto come Kimutaku (キムタク) negli anni successivi; abbiamo già parlato dell’avvento del gruppo femminile Speed, ebbene nel ’99 hanno annunciato il loro scioglimento, per far posto ad un’altra band tutta al femminile, Morning Musume (モーニング娘。, Mōningu Musume. semplificato Momusu モー娘。, Mōmusu. Summer Night Town サマーナイトタウン https://youtu.be/wqnC0M1F0FQ?si=mwr-E-tdKhsfF8CH), prodotta da Tsunku (つんく♂ ovvero Mitsuo Terada 寺田 光男, ex leader della band Sharam Q Japanese: シャ乱Q, Hepburn: Sharan Kyū); le Morning Musume divennero molto popolari con una serie di pubblicazioni che divenivano successi di vendita prima ancora dell’effettiva uscita fisica; la popolarità ha dato poi origine agli Hello! Project (talvolta abbreviato con H!P, in giapponese ハロー!プロジェクト), ovvero tutta una serie di pop band, pop groups, seguendo lo schema stabilito un decennio prima dall’Onyanko club (おニャン子クラブ, Onyanko Kurabu, “Kitty Club”,  popolare negli anni ’80, di cui un brano “Sailor Fuku o Nugasanai de” セーラー服を脱がさないで, Sērā Fuku o Nugasanai de, lit. “Don’t Make Me Take Off My Sailor Uniform” https://youtu.be/83uFs-o1yBA?si=i3OXtIAaOeNdN312); tra la fine degli anni ’90 e l’inizio del 21° secolo, cantanti femminile soliste si impongono sempre più sulla scena musicale, queste sono le già citate Hikaru Utada, Ayumi Hamasaki, Ringo Shiina, a cui si aggiungono Misia (ミーシャ, Mīsha) K.I.T  https://youtu.be/XnjSp9_Hr-c?si=BmRiBbWgBm0RjumS) e Mai Kuraki (倉木 麻衣)Love, Day After Tomorrow https://youtu.be/a5Qb-ZAl5UM?si=oYRV_P0Dh4faLi50 interessante perché presenta una contaminazione dell’R&B); la prima di questo gruppo, ovvero Hikaru Utada, è ben nota nello showbiz, in quanto figlia d’arte di Keiko Fuji (藤 圭子, pseudonimo di Junko Utada 宇多田 純子, nota cantante degli anni ’70 appartenente all’enka), mentre la seconda, Ayumi Hamasaki è stata considerata la rivale di Utada, anche se entrambe le artiste hanno affermato che la “competizione” era finzione creata dalle case discografiche e i media; altra contaminazione: Zeebra (ジブラ, Jibura) un DJ, introdusse la musica hip-hop nella musica tradizionale giapponese, i Dragon Ash (ドラゴンアッシュ, Doragon Asshu) lo celebrarono nella canzone Grateful Days (https://youtu.be/zSYP29oFBk0?si=TAr2X7DeLUoNQv4f) nel ’99 e questa arrivò alla vetta delle classifiche Oricon.

SMAP

ARASHI

Morning Musume

Onyako Club

Misia

Mai Kuraki

Dragon Ash

Anni 2000, ovvero quando si attua la “diversificazione”

Premetto che tutto quanto scritto, sono informazioni tratte da Wikipedia, quindi onestamente, dal mio punto di vista, usare la parola “diversificazione” suona strana; è più corretto dire che intorno agli anni 2000, gli artisti che praticavano e tuttora producono J-pop, dato l’interesse favorevole dimostrato dall’Occidente, colsero l’occasione per produrre di più e cercare di “organizzarsi” per far comprendere all’Occidente la loro immensa produzione.

Avex Group (agenzia/casa discografica)

Abbiamo già accennato ad Ayumi Hamasaki con degli aneddoti, un altro aneddoto è la vittoria al Grand Prix (o meglio Japan Record Awards 日本レコード大賞, Nihon Rekōdo Taishō) per 3 anni consecutivi, la prima volta nella storia del concorso, tra il 2001 e il 2003; anche se l’artista in questione è diventata molto famosa, l’allora presidente della sua casa discografica Avex Group, aveva sostenuto che le sue “tattiche” (riferendosi probabilmente all’impostazione della carriera) erano rischiose, perché con lei si era ignorata la teoria moderna del portafoglio (https://www.investireoggi.it/finanza-borsa/la-moderna-teoria-del-portafoglio-spiegata-in-modo-semplice/); nonostante ciò, la preoccupazione scomparve quando anche altri artisti della compagnia, come ad es. Ai Otsuka (大塚 愛 “Sakuranbo” さくらんぼ https://youtu.be/upODO6OuOOk?si=87Au4HAo1Qniedhl), Koda Kumi (倖田 來未 Trust Your Love https://youtu.be/fRwr8ZaJP6c?si=CSJes_i2YxZuL7S2) e Exile (Shooting Star  https://youtu.be/abN9ZzD4xfE?si=YFVqDq4D09M7fZ7v), raggiunsero un certo livello di popolarità a metà degli anni 2000; BoA, una cantante coreana facente parte del gruppo, nonostante la nazionalità ha raggiunto alti livelli di successo in Giappone, aprendo la porta, e di fatto creandolo, il fenomeno hallyu (한류 lett. “flusso/onda della Corea”, nota anche come Korean Wave, “onda coreana” https://en.m.wikipedia.org/wiki/Korean_Wave), ad altri artisti in Giappone.

BoA Listen to my heart 2002 https://youtu.be/QlnsR0XjlE0?si=En2dwY3DiUEf9GDy 

Ai Otsuka

Koda Kumi

EXILE

BoA

Continuiamo settimana prossima con la Terza Parte.

Samantha Sisto

Info credits:

https://jpop.fandom.com/wiki/Jpop_Wiki:Terminology;

https://en.wikipedia.org/wiki/J-pop;

https://www.cristinamuggetti.it/musica-giapponese-tradizionale-e-moderna/.

Photo credits:

https://www.fanpop.com/clubs/utada-hikaru/images/27580235/title/utada-hikaru-wallpaper;

https://www.tokyohive.com/article/2011/01/hide-musical-pink-spider-in-the-works/;

https://www.bilibili.com/video/av7635425/;

http://www.fanpop.com/clubs/arashi/images/35964208/title/arashi-photo;

http://www.fanpop.com/clubs/morning-musume/images/12514059/title/morning-musume-photo;

https://theonyankoclub.weebly.com/group-pictures.html;

https://www.jame-world.com/en/article/120777-misia.html;

https://www.fanpop.com/clubs/kuraki-mai/images/28688630/title/kuraki-mai-wallpaper;

https://skream.jp/news/2020/08/dragon_ash_departure.php;

http://bloodys-bloody.blogspot.com/2012/03/ai-otsuka.html;

https://foto.osobnosti.cz/kumi-koda-215421;

https://alchetron.com/Exile-(Japanese-band);

http://www.soompi.com/2014/08/02/boa-releases-8th-japanese-album-whos-back-holds-japan-tour-on-september/;

https://dream.ai/create

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!