Reading Time: 3 minutes

Oggi parliamo di Sonny Chiba, conosciuto anche come Shinichi Chiba (千葉真一), pseudonimo di Sadaho Maeda (前田禎穂), nato a Fukuoka il 23 gennaio 1939, nella regione del Kyushu, è il secondo di cinque figli nella famiglia di un pilota militare. È un attore e artista marziale giapponese ritenuto uno dei migliori attori di arti marziali di tutti i tempi. Quentin Tarantino, che lo scelse per la parte del fabbro Hattori Hanzo nella saga di Kill Bill,  l’ha definito “il più grande attore che abbia mai lavorato nei film di arti marziali”. Sonny è stato uno dei primi attori che ha iniziato la sua carriera cinematografica grazie alle sue doti nelle arti marziali, partendo dal cinema nipponico ed arrivando a quello internazionale.

Fin da ragazzo ha manifestato interesse sia al teatro che alla ginnastica. La sua determinazione lo ha portato a entrare nel team olimpionico giapponese nel periodo adolescenziale. Da studente si è quindi avvicinato alle arti marziali con il Gran Maestro di Karate mondiale Sensei Masutatsu “Mas” Oyama e, grazie a questi, in poco tempo ha ottenuto la cintura nera di karate.

Intorno ai primi anni sessanta fu scoperto come nuovo talento dalla Toei Company Ltd. e ha iniziato la sua carriera sullo schermo, inizialmente, con il nome di Shinichi Chiba. Dagli anni settanta in poi ha recitato prevalentemente in thriller e noir, adottando in quel periodo il nome d’arte con cui è conosciuto oggi, Sonny Chiba. È stato anche conosciuto con il nome di Sunny-S, probabilmente a causa della sua affiliazione con uno spot della Toyota. Nel 1970 ha aperto la sua scuola d’allenamento per potenziali attori di film arti marziali di cui è stato allievo anche Hiroyuki Sanada (come abbiamo già scritto in un precedente articolo) e, nel 1973 è tornato al grande schermo.

Il successo internazionale di Chiba arriva nel 1974 con “Il teppista”, grazie al quale viene consacrato come il re degli attori di film di arti marziali giapponesi per i due decenni successivi. Altri suoi successi sono film come Bullet train (1975), Karate warriors (1976), Doberman cop (1977), e Yakuza Deka: the assassin (1977) e The Street Fighter. Il periodo di maggior impegno sono stati gli anni ottanta con la partecipazione a dozzine di film per la TV, a film basati sui manga di Hong Kong in cui ha recitato con le maggiori star cinesi del cinema avantpop (il movimento culturale che vede come rappresentanti per il cinema occidentale registi come Quentin Tarantino, Robert Rodriguez, i fratelli Coen ed il serbo Emir Kusturica).

Continua la sua attività di attore, istruttore nella sua scuola e anche come coreografo per le scene di combattimento in film e serie tv. La sua fama in Giappone è rimasta immutata ed è estremamente famoso in occidente con la sola eccezione dell’Italia dove i suoi film, praticamente, non sono mai arrivati nelle sale cinematografiche. Questa per noi una nota estremamente dolente per il Belpaese.

Curiosità:

Sonny, che nel 2003 ha accolto la richiesta di Tarantino di interpretare il ruolo di Hattori Hanzo quale fabbro (anche se storicamente, come abbiamo già scritto in un nostro articolo, il vero Hattori Hanzo fu un Samurai nonché capo del Clan Ninja di Iga), aveva già interpretato tale ruolo in Shadow Warriors.

Oltre ad essere fondatore della scuola di arti marziali per attori “Japan Action Club (JAC)”, Chiba è cintura nera nelle seguenti discipline:

Ninjutsu – Quarto Dan, Gōjū-ryū – Secondo Dan, Jūdō – Secondo Dan, Kendō – Primo Dan, Shorinji Kempo – Primo Dan, Kyokushin Karate – Quarto Dan.

Purtroppo Chiba morì il 19 agosto 2021, all’età di 82 anni, in un ospedale nella città di Kimitsu.

Antonio Hisao Vaianella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!