Reading Time: 2 minutes

Ricetta semplice, perfetta come snack

L’alga fritta, salata e croccante è  spolverata con zucchero e cacao, per renderla ancora più appetitosa si può immergere nella salsa ponzu piccante.

Ingredienti per 4 persone:

  • una confezione da 50 gr di alga hijiki essiccata
  • 100gr di  zucchero semolato per spolverare
  • 50 gr di cacao per spolverare
  • salsa ponzu  
  • friggitrice o wok grande riempite di 2/3 di olio vegetale

Per l’alga hijiki croccante:

Attenzione non reidratate le alghe. 

scaldare l’olio fino a 180° togliete l’alga dalla confezione e friggetela per circa 15 secondi. Togliete l’alga dall’olio con una schiumarola e scolatela su carta assorbente. Tenete da parte.

Preparate la salsa ponzu troverete qui il procedimento o potete acquistarla.

Per comporre lo snack:

mescolare l’alga fritta con lo zucchero e cacao servire con la salsa ponzu come accompagnamento

L’alga Hijiki o Hiziki (Hizikia fusiformis o Cystophyllum fusiforme) è un’alga quasi nera, che cresce a grande profondità rispetto alle altre alghe.

Contiene la più alta quantità di calcio (100 g di hijiki contengono 1.400 mg di Ca) tra le alghe (decisamente di anche più del latte!).

E’ una vera miniera di sali minerali, forse la più ricca insieme alla kombu.

La definiscono “L’alga per capelli forti e lucenti” perché in Giappone si pensa che la loro chioma forte e lucente dipenda lei, inoltre sembra che ritardi il diradamento dei capelli  e li  renda più elastici.

E’ particolarmente efficace anche per favorire la cicatrizzazione e in generale la rigenerazione della pelle.

Ricca anche di ferro, è raccomandata in caso di anemia.

Rinforza il sistema immunitario.

Si usa in piccole quantità, non tutti i giorni.

Le principali sostanze attive della hijiki:

☯ Carotenoidi: per la pelle e la vista

☯ Ferro e calcio: rimineralizzanti

 

Queste alghe hanno un sapore deciso e un po’ amarognolo e una consistenza “al dente”, che le rende perfette per molti piatti. 

Controindicazioni: come tutte le alghe marine contiene iodio, quindi è controindicata in caso di ipertiroidismo. In caso di altre problematiche alla tiroide va valutata caso per caso, soprattutto se si assumono farmaci per la tiroide.

MODALITA’ D’USO:

Ricorda di immergere l’hijiki in acqua fredda per 30 minuti prima dell’uso.

Va ammollata in acqua tiepida una decina di minuti.

Con l’ammollo aumenta molto di volume, quindi bisogna partire con una piccola quantità, un ciuffetto.

Cuocere a fuoco lento insieme a dashi, salsa di soia, mirin e zucchero per un contorno in perfetto stile giapponese.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!