Reading Time: 2 minutes

Da oggi venerdì 10 febbraio alle ore 18.00, presso la sede di Banca Generali Private a Como si terrà l’inaugurazione della mostra “Fuikaeri -Shin On” del maestro Matsuyama Shuhei, a cura di Giulia Chiara T. Berti e Andrea Di Gregorio. Siete tutti invitati!

Furikaeri significa volgere lo sguardo… al percorso compiuto fino al momento attuale. Ed è quanto propone il maestro Matsuyama in questa sua retrospettiva: prendere un momento, soffermarsi e, in questo caso, soppesare le diverse tappe dell’evoluzione che hanno portato l’artista a maturare il suo Io interiore.

La mostra racchiude al suo interno i tratti essenziali dell’evoluzione del maestro Matsuyama dal 1990 a oggi. Saranno presentate 50 opere, prodotte dal maestro Matsuyama tra il 1990 e il 2022, sia su tavola, sia su carta, realizzate con raffinate tecniche miste e, spesso, con sostanze ed elementi insoliti che utilizzati con originalità e sapienza vanno ad accentuare la matericità dei quadri.

La mostra presenta al pubblico comasco un artista, giapponese di nascita e italiano d’adozione, già molto noto e apprezzato in Italia, in America e in Giappone.

“ Dipingere il suono delle cose, sembra prendere le mosse da un koan (esercizio) zen ma poi diventa un modo di contemplare, nella propria interiorità, la sintesi di due universi distinti – il suono e l’immagine – che sembrano lontani ma in realtà non possono esserlo, se è vero che l’arte deve puntare a una tela che, pur nel suo silenzio ha un suono che vibra nell’intimo di chi la guarda.

ll Diario è un progetto nato durante la pandemia e portato avanti in questi anni difficili, dove la precarietà dell’emergenza sanitaria prima, e della guerra e dall’emergenza energetica poi, hanno trasformato le nostre giornate in un’incessante sequenza di istanti irripetibili che l’artista coglie con rapidità e commossa consapevolezza.

Nato a Tokyo nel 1955, Shuhei Matsuyama, dopo il diploma all’Accademia delle Belle Arti di Tokyo, viene Italia dove frequenta i corsi dell’Accademia di Belle Arti di Perugia. Negli anni Novanta si trasferisce a Milano dove tuttora lavora”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!